Fratelli di taglia: a Partinico si sorride e si riflette a teatro sull’unità d’Italia

Dopo il grande successo nei teatri italiani, arriva a Partinico lo spettacolo teatrale “Fratelli di Taglia”, scritto e diretto da Antonio Martorello, e rappresentato dalla compagnia Masca teatrale di Fossano in provincia di Cuneo, con ben venti attori.

Si tratta di un ironico spettacolo sulla storia dell’Italia dall’Unità a oggi: teatro, musica, canti e balli per riflettere sul nostro passato. Lo spettacolo verrà messo in scena, alle ore 21,00, nel Teatro Officine nel blu dipinto di blu, in contrada Albachiara a Partinico, diretto dallo scenografo Giuseppe Tamburello dell’associazione Gatto Silvestro, che ha trassformato un bene confiscato alla mafia in una coraggiosa sfida culturale nel meraviglioso sito dell’omonima Torre che fu del Marchese di Villabianca.

La storia del nostro paese negli ultimi 150 anni verrà presentata attraverso alcuni quadri, in cui verranno fatti rivivere alcuni momenti salienti della “grande” storia e della storia del popolo italiano: le guerre di Indipendenza, i garibaldini e Anita Garibaldi, Cesare Lombroso e il brigantaggio, l’emigrazione degli italiani verso l’America, la recente immigrazione da tutto il mondo verso l’Italia.

Sul palcoscenico si alterneranno momenti recitati, canti e musiche, che riproporranno gli accenti delle diverse realtà italiane: dal piemontese al ligure, al napoletano, al siciliano.

Uno spettacolo che alterna la risata a momenti di riflessione amara sulla realtà del nostro Paese ripartendo dalle radici dell’unità d’Italia per arrivare al presente.