Consiglio Comunale 13 luglio 2016

Consiglio Comunale in convocazione ordinaria e mattutina con il seguente Ordine del Giorno.

Dopo le rituali operazioni di inizio seduta (nomina scrutinatori e approvazione verbali delle sedute precedenti) e le comunicazioni del Presidente del Consiglio Comunale, in assenza del Sindaco alcuni consiglieri di opposizione chiedono la parola per avere alcuni chiarimenti, che però non arrivano da parte dell’amministrazione, fatto questo che induce alla protesta ed all’abbandono dell’aula del Consigliere Salvatore Migliore.

Intanto arriva il Sindaco e si può procedere con l’unica interrogazione presente all’o.d.g. relativa al giornalino comunale “Carini Informazione“, presentata a firma dell’intera opposizione. La illustra il Consigliere Ambrogio Conigliaro. Ne nasce un dibattito abbastanza serrato ed animato, che porterà l’opposizione a chiedere la trasformazione dell’interrogazione in “mozione” (atto che impegna l’amministrazione) con la richiesta di sospensione della stampa e distribuzione del giornalino, il quale non risulta registrato al competente tribunale (obbligo di legge), non è definito chi è l’editore dello stesso e, fatto ancor più grave per i consiglieri comunali firmatari della proposta, non realizzato come previsto dai regolamenti comunali vigenti e statuto comunale.

La mozione viene approvata, dopo ampio dibattito con vari distinguo tra i gruppi consiliari, con i voti della minoranza (9 presenti su 12) e di alcuni consiglieri di maggioranza che hanno espresso pesanti critiche nell’operato dell’amministrazione in relazione al punto: Armetta Claudio, Armetta Dario, Messeri Pierangela, Savasta Cosimo, Senapa Luca; con il voto di 14 favorevoli contro 11 contrari.

Si passa così alle dichiarazioni del Sindaco sulla vicenda rifiuti, che ha visto un aspro dibattito sulla stampa regionale tra il Sindaco Monteleone ed il Presidente della Regione Crocetta.

Segue l’istituzione della Commissione Consiliare di Studio che avrà il compito di elaborare il regolamento per l’istituzione del “Palio di Carini”, approvata all’unanimità, ed alla votazione dei sui componenti che vengono eletti tra i consiglieri comunali in rispetto alla composizione del Consiglio Comunale. Dopo la votazione a scrutinio segreto, vengono eletti: Lo Monaco Giacomo, Bortiglio Vito e Romeo Salvatore per la maggioranza; Fiorello Lorenzo e Conigliaro Ambrogio per la minoranza. La Commissione, per la quale i componenti non percepiranno alcun gettone di presenza, durerà in carica 60 giorni.

Dopo una sospensione di 5 minuti per permettere una veloce riunione dei Capigruppo, la seduta riprende con l’aggiornamento della stessa a lunedì 18 luglio alle ore 18:00.