Cittadinanza attiva a Terrasini: approvato regolamento

SIndaco e cittadini puliscono via Dalla Chiesa
SIndaco e cittadini puliscono via Dalla Chiesa

Uno dei motivi di fallimento di numerose amministrazioni locali è  la distanza tra amministratori e amministrati. Spesso dopo le consultazioni elettorali le amministrazioni si chiudono a riccio nell’esercizio del potere con la conseguenza che l’entusiasmo iniziale della cittadinanza va col tempo scemando, arrivando all’ostilità. L’amministrazione di Terrasini vuole avvicinare cittadino e amministratore, livellando le differenze e sottolineando come tutti dobbiamo dare il nostro contributo. Con delibera n. 56 del 13/07/2016, infatti,  la Giunta Municipale guidata dal Sindaco Giosuè Maniaci ha approvato lo schema di regolamento di cittadinanza attiva – collaborazione civica.

Intervento attivisti 5 stelle al villaggio pescatori
Intervento attivisti 5 stelle al villaggio pescatori

Il regolamento disciplina le forme di collaborazione dei cittadini (singoli, a gruppi o associati) con l’Amministrazione Comunale per la cura, il recupero e la gestione dei beni comuni urbani e per il

supporto nelle attività politico-ammistrative. L’attività nell’ambito del servizio civico volontario non determina in alcun modo l’instaurazione di un rapporto di lavoro con il Comune di Terrasini ed è svolta a titolo gratuito.
Gli interventi saranno finalizzati ad integrare o migliorare gli standard manutentivi garantiti comunque dal Comune o a migliorare la vivibilità e la qualità degli spazi e ad assicurare anche la fruibilità collettiva di spazi pubblici.
Sono tre sostanzialmente le aree di intervento:
1) Manutenzione e pulizia delle aree verdi, dei giardini, delle ville e dei parchi pubblici e delle aiuole,
nonché supporto anche nella manutenzione della pubblica illuminazione; pulizia delle strade, piazze
e marciapiedi e altre pertinenze stradali comunali e arredo urbano; pulizia spiagge e accessi a mare;
lavori di piccola manutenzione degli edifici scolastici e degli edifici sedi di istituzioni culturali.
2) Attività nel campo culturale, sportivo, sociale e della sicurezza (supporto ad iniziative di carattere culturale, sportivo e ricreativo organizzate dal Comune di Terrasini; supporto ad interventi di
prevenzione e sostegno alle forme di disagio e di emarginazione sociale svolti dal Comune di Terrasini; controllo e sorveglianza di aree durante le manifestazioni pubbliche oppure in prossimità di
zone ad alta frequentazione da parte della cittadinanza – soprattutto parco giochi per bambini e scuole -, guardiania presso ville e beni comunali).
3) Supporto nelle attività dei vari rami dell’Amministrazione (questo tipo di supporto sarà svolto attraverso suggerimenti, formulazioni di proposte e istanze che siano espressione di una diffusa esigenza degli utenti o attraverso pareri su argomenti di rilevanza politico-amministrativa). “E’ un provvedimento che ho voluto attuare immediatamente – dichiara il Sindaco Maniaci – annunciato in campagna elettorale e adesso portato in giunta. Un’amministrazione moderna non può prescindere dalla collaborazione dei cittadini, non siamo realtà contrapposte ma tutti concorriamo con le nostre scelte e il nostro impegno al raggiungimento del Bene Comune”.
Secondo le previsioni del regolamento, i cittadini possono presentare istanza di collaborazione civica al Sindaco, specificando i settori di intervento proposti e la durata dell’attività. I moduli di
proposta-richiesta di collaborazione possono essere ritirati presso la Segreteria del Sindaco. Le proposte saranno vagliate dal Sindaco e, in caso di parere favorevole, sarà successivamente firmato un “disciplinare” di collaborazione dove saranno indicate, tra l’altro, le modalità di intervento e gli Assessori o i Capi Area di riferimento con cui raccordarsi per l’espletamento dei servizi.
Antonio Catalfio