Terrasini: il Sindaco si muove per il fiume Nocella

Non era mai accaduto che un’amministrazione di Terrasini promuovesse un incontro tra cittadini e associazioni per istituire una task force di contrasto all’inquinamento del fiume Nocella, che sfocia nella spiaggia di San Cataldo, fino agli anni ’60 del secolo scorso, rinomata località balneare. La coalizione del Sindaco Giosuè Maniaci ne aveva fatto un punto cardine del programma, inquinamento del Nocella e, soprattutto, istituzione del Parco Fluviale del Nocella, previsto nel Piano Regolatore Generale. Nei giorni scorsi, dopo un primo pre incontro con l’Associazione Peppino Impastato e Forum Ambiente Calarossa, si è tenuta una partecipata riunione a Palazzo La Grua, dove hanno partecipato

La scheda del programma del sindaco Giosuè Maniaci per le elezioni di giugno
La scheda del programma del sindaco Giosuè Maniaci per le elezioni di giugno

esponenti dell’Associazione Impastato e Forum Ambiente Calarossa, Filippo Palazzolo, Faro Di Maggio, Andrea Bartolotta, Carlo Bommarito, Pino Dicevi, il vicesindaco Angelo Cinà, il Presidente del Consiglio Virginia Ferrigno, i consiglieri Arianna Fiorenza, Anna Maria Galati, Dario Giliberti, Antonio Militello , rappresentanti del Movimento Cinque Stelle, Antonio Vassallo, Lidia Zaffiro e Bruno Vittorio Alioto, Francesco Loria, ambientalista di Partinico e Giacomo Greco. La stagione degli oleifici e delle

Un momento della riunione sul Nocella
Un momento della riunione sul Nocella

distillerie sta per iniziare e il Comune guarda con preoccupazione la possibilità di nuovi sversamenti nel fiume. Si è deciso di costituire una task force con le forze dell’ordine e i Comuni di Trappeto, Partinico, Borgetto, Giardinello e Montelepre, primo passo per la costituzione del Parco Fluviale e Archeologico del Nocella e del Pinto, che salvaguarderebbe il delicato ecosistema fluviale e marino, facendo ritornare all’antico splendore una zona di estrema importanza naturalistica e archeologica. “Era uno dei punti fondamentali del nostro programma elettorale – dichiara il sindaco Giosuè Maniaci – e per la prima volta a Terrasini ci si muove per San Cataldo, che sembrava non appartenere al nostro territorio”.

Antonio Catalfio