Online il portale castellodicarini.com

Dopo un paio di mesi di gestazione e test è online il nuovo portale di informazione turistica www.castellodicarini.com.

L'Amaru casu...
L’Amaru casu…

Nel portale, oltre alle informazioni turistiche su Carini, sarà possibile prenotare alberghi e B&B del territorio, prenotare il ristorante dopo averne letto le recensioni e visitato virtualmente il locale, avere informazioni sugli eventi, prenotare i biglietti per le principali attrazioni turistiche e di divertimento, pianificare la propria visita a Carini e/o prenotare un servizio di assistenza turistica.

A realizzarlo una collaborazione tra il consulente web marketing turistico, Stefano Mazzamuto, e Trecento60 srls che ha già realizzato in tema turistico la App gratuita Carini360.

Il portale, appena nato, vuole essere un contenitore di informazioni culturali e divulgazione del bello che esiste nei nostri territori ma spesso non promosso a dovere e sconosciuto ai cittadini. Un portale in continua evoluzione, che nelle prossime settimane vedrà crescere l’offerta culturale ma anche i servizi ad essa legati.

Vieni a Carini per visitare il Castello della Baronessa?“. Grazie a www.castellodicarini.com potrai visualizzare come arrivare, prenotare il ristorante più vicino o quello più vicino ai tuoi gusti ed esigenze (potrai selezionarli in base alle tue scelte…), fare il biglietto online, decidere se andare come “turista faidate” (ahiahiahiahiahiiii come recitava un simpatica pubblicità di un noto tour operator di qualche anno fa…) oppure prenotare un servizio di assistenza che ti accompagnerà passo passo tra i tesori di Carini.

Un work in progress del territorio di crescita dell’offerta turistica, dei servizi legati al turismo, della valorizzazione delle risorse che i nostri padri ci hanno tramandato” – ci dicono gli ideatori del progetto – “il nostro obiettivo primario è far crescere un territorio con una potenzialità enorme ma che fino ad oggi non è stato valorizzato per nulla. Negli anni si sono già perse grandissime occasioni, basti pensare ai 2 sceneggiati che la RAI ha dedicato alla storia della Baronessa di Carini, ed oggi non possiamo perdere anche l’occasione che ci offrono internet e le nuove tecnologie digitali. Questo è solo l’inizio ed abbiamo tante sorprese e novità che vedrete nei prossimi mesi“.