Terrasini: panico topo alla materna “Don Milani”, scuola chiusa per tre giorni

Un topo nella cesta dei giochi in una classe della Don Milani, Istituto comprensivo di Terrasini con scuola materna ed elementare e si scatena il panico. Il Comune aveva provveduto a luglio con una disinfestazione e  una derattizzazione, in largo anticipo con l’inizio dell’anno scolastico, ma sembra che il problema

Un bagno della scuola con le tracce di escrementi di topo
Un bagno della scuola con le tracce di escrementi di topo

scaturisca da fondi adiacenti, ricadenti nel comune di Cinisi,  alcuni dei quali deposito di rifiuti. Già ieri l’amministrazione aveva predisposto il posizionamento di alcune esche. Il Sindaco, Giosuè Maniaci si è recato stamattina nel plesso cercando di risolvere il problema per le competenze dell’amministrazione. Molti genitori non hanno fatto entrare i propri figli nelle classi. “L’Amministrazione – dichiara il sindaco Giosuè Maniaci – ha predisposto nel mese di luglio due interventi, uno di disinfestazione e uno di derattizzazione ma il problema sembra che possa avere origine dall’abbandono indiscriminato di rifiuti nelle adiacenze del plesso scolastico. Tramite la nostra Polizia Municipale, abbiamo trasmesso la nota a Cinisi per cercare di capire come possa esserci una discarica vicino alla nostra scuola. Intanto stiamo predisponendo un’ordinanza di chiusura dell’intero plesso per due –

Il Sindaco Giosuè Maniaci
Il Sindaco Giosuè Maniaci

tre giorni, mentre abbiamo già predisposto un nuovo intervento di disinfestazione e derattizzazione che inizierà oggi pomeriggio. I genitori – continua il Sindaco – lamentano scarsa pulizia dell’edificio, nel sopralluogo di stamattina ho trovato una situazione tutto sommato accettabile, tranne ovviamente le tracce dei ratti,  anche se il dirigente scolastico mi dice che la ditta non arriva a coprire l’intero plesso anche con l’aiuto dei bidelli, cercheremo nel nuovo bilancio di mettere piccole somme per l’acquisto di materiale di consumo igienico, che non è di nostra competenza, cercando di sopperire alla carenza di fondi della scuola”. Soddisfatti i genitori per la celerità dell’intervento e per la disponibilità immedita del Sindaco.

Antonio Catalfio