Terrasini: botta e risposta tra opposizione e amministrazione sulla differenziata

Si inceppa il percorso della differenziata a Terrasini? Per l’opposizione consiliare, dopo un sopralluogo del consigliere Gianfranco Puccio, al Ccr nella strada nazionale 113 i rifiuti negli ultimi giorni venivano mischiati, per l’Amministrazione si è trattato di un problema temporaneo dovuto all’indisponibilità della ditta di rifiuti-indifferenziatiAlcamo che ha chiuso le porte per mancanza di pagamenti. In una nota i consiglieri di Terrasini Futura Giuseppe Caponetti, Maria Antonia Galati, Dario Giliberti, Antonio Militello, Gianfranco Puccio e Grazia Ventimiglia, quest’ultima indipendente, ribadiscono che: “Nel prendere atto delle inequivocabili immagini di questi giorni, girate presso il Centro Comunale di Raccolta, che evidenziano palesi inadempienze nella gestione della raccolta differenziata, cosa peraltro rimarcata dalle dichiarazioni della stessa amministrazione che in un comunicato ufficiale a firma del Sindaco e del suo vice, dichiara “…negli ultimi giorni siamo stati costretti a portare a Bellolampo l’organico assieme all’indifferenziato”; il suddetto gruppo politico e consiliare, unitamente al consigliere indipendente Grazia Ventimiglia, esprime seria preoccupazione per quanto accaduto ed invita l’amministrazione ad una forte assunzione di responsabilità politica, gestionale ed amministrativa, al fine di evitare che, tali gravi inadempienza, pregiudichino gli sforzi quotidiani dei cittadini nel fondamentale processo di civiltà che è la differenziata.
A tal proposito gli scriventi chiederanno la convocazione di un Consiglio Comunale urgente per far luce sull’accaduto e su quelli che sono gli effettivi risultati ad oggi ottenuti. Si precisa inoltre che qualsiasi tentativo contro-accusatorio e quasi minaccioso nei toni, espresso a mezzo stampa, da parte di chi amministra e dovrebbe invece preoccuparsi di spiegare ai cittadini quanto accaduto, non fermerà l’azione di controllo politico e amministrativo a cui i sottoscritti consiglieri, democraticamente eletti, sono stati chiamati nell’esercizio delle loro funzioni”. Per l’Amministrazione rispondono il Sindaco Giosuè Maniaci e il Vicesindaco con delega all’Ambiente Angelo Cinà: “In riferimento alle notizie di stampa diffuse in questi giorni e alle polemiche relative al servizio di raccolta differenziata dei rifiuti del Comune di Terrasini, il Sindaco Giosuè Maniaci e il Vice Sindaco Angelo Cinà intendono precisare quanto segue: Non c’è nessun bluff e non risponde al vero, come scritto da qualcuno, che vengono conferiti insieme rifiuti differenziati e indifferenziati. Purtroppo questa settimana – a causa di mancanza di adeguate risorse economiche che hanno impedito i regolari pagamenti – il Centro di Trasferenza di Alcamo ci ha impedito l’accesso per il conferimento dell’organico. Per questo motivo, negli ultimi giorni, siamo stati costretti a portare a Bellolampo l’organico assieme all’indifferenziato. Ma questi problemi temporanei, che saranno risolti quanto prima, non possono dare a qualcuno lo spunto per imbastire attacchi strumentali all’Amministrazione e diffondere notizie false e tendenziose che rischiano di disorientare la cittadinanza, dal momento che, invece, la raccolta differenziata viene effettuata in maniera regolare e continua. Raccolta differenziata che sarà ancor di più potenziata al fine di aumentarne la percentuale, che già si attesta oltre il 50%, entro la fine dell’anno. Proprio in questi giorni abbiamo invitato la cittadinanza a continuare a differenziare i rifiuti, sollecitandola ad utilizzare i sacchetti biodegradabili per la raccolta dell’organico e i sacchetti di carta per il conferimento della carta. Non accettiamo, quindi, che qualcuno in maniera subdola cerchi di far passare il messaggio generico che i rifiuti siano conferiti in modo indifferenziato, perché si tratta di una falsità e perché così si denigra il lavoro realizzato dall’Amministrazione e dai dipendenti ATO e lo stesso sforzo della maggioranza dei cittadini per continuare e migliorare la raccolta differenziata. Pertanto, se qualcuno, per meri interessi politici, continuerà questa tendenziosa campagna accusatoria, saremo costretti a intraprendere ogni azione necessaria volta a tutelare l’attività e la serietà di questa Amministrazione”.

Antonio Catalfio