Cimitero horror a Terrasini, resti di bare a cielo aperto

Il giorno della posa della prima pietra dei nuovi loculi in convenzione col Circolo Democratico, si scatena una durissima polemica dopo che il consigliere d’opposizione Dario Giliberti posta su un social foto imbarazzanti di resti di estumulazioni lasciati a cielo aperto in attesa di smaltimento in quanto rifiuti

speciali. Scattano i primi provvedimenti disciplinari. “Indegni” è il commento del consigliere Dario Giliberti che attacca il sindaco e l’assessore al ramo Angelo Cinà: “Sono immagini sconcertanti che richiedono da parte dell’amministrazione scuse pubbliche e un’assunzione di responsabilità a tutti i livelli, non la solita arroganza di chi continua a vendere fumo”. Risponde il Sindaco Giosuè Maniaci:  “Facciamo chiarezza e rinfreschiamo la memoria a qualche smemorato che oggi grida allo scandalo e alla vergogna. Facciamo chiarezza dicendo che quelle foto che tanto hanno fatto clamore su Facebook mettono in mostra resti di bare dopo estumulazione e NON contengono resti umani così come qualcuno in assoluta mala fede ha voluto fare

Cimitero Terrasini 6 aprile 2016
Cimitero Terrasini 6 aprile 2016

credere ai concittadini! Facciamo chiarezza dicendo che questi resti periodicamente si sono accumulati dal 2013 e niente hanno a che fare con la presenza dei nostri cari in quelle bare! Certo si tratta di una circostanza grave per la quale saranno presi provvedimenti disciplinari nei confronti dei responsabili! Ci chiediamo dove erano gli odierni paladini del cimitero? Amministravano il comune…ma evidentemente con occhi orecchie e bocca tappata! In allegato infine mettiamo alcune foto scattate da un nostro candidato al consiglio comunale il 6.4.2016. Ci risparmiamo le più crude! Eravamo a 2 mesi dalle elezioni e avremmo potuto farle girare e trarne un vantaggio elettorale! Ma non l’abbiamo fatto..perché ci sono dei limiti che anche in politica non vanno mai superati, il primo fra questi il rispetto dei nostri defunti! Ma i nostri

Cimitero Terrasini 6 aprile 2016
Cimitero Terrasini 6 aprile 2016

avversari, ieri MUTI oggi improvvisati amanti del cimitero, sono riusciti anche a superare questo limite! Indegno è colui che strumentalizza i defunti per trarne pubblicità personale! Domani mattina inaugureremo i lavori per la costruzione di 400 loculi cimiteriali per risolvere definitivamente per alcuni anni questo problema! Ci siamo impegnati a fondo per questo insieme alla Congregazione di Maria Santissima delle Grazie. È forse questo il motivo che ha scatenato tanta rabbia e tanta bassezza in questi ex amministratori? Essere riusciti dove hanno fallito loro?? Vi aspettiamo domani mattina alle 11. Insieme per la Terrasini del fare e della concretezza…le chiacchiere e le bassezze le lascio agli INDEGNI!”. Intanto si apprende che sono partiti i primi provvedimenti disciplinari nei confronti dei due custodi del cimitero terrasinese: 10 giorni di sospensione dal servizio. Ma si attendono altri provvedimenti per i quali il sindaco attende relazione dettagliata.

Antonio Catalfio