Nocella, il fiume di porpora

sancataldo1601Nuovo sversamento sul fiume Nocella tra Terrasini e Trappeto. Oggi pomeriggio le acque del fiume e del mare di San Cataldo si sono tinte di rosso porpora. Il grave episodio è un seguito di ben due gravissimi sversamenti di reflui fognari nei giorni scorsi, proprio quando a Terrasini si riunivano i sindaci del comprensorio per cercare di porre un freno allo stato di illegalità criminale che affonda le radici nel tempo.

Non si fermano, attenzione mediatica, Sindaci e cittadini che denunciano, loro non si fermano, sbeffeggiando le azioni improntate alla legalità e al rispetto per l’ambiente e mirate a dare un futuro alle nuove generazioni. Sono necessarie delle risposte forti, fortissime dalle Forze dell’Ordine e dalla Magistratura, altrimenti la credibilità delle Istituzioni verrà minata alle fondamenta. L’intero bacino del Nocella e del Pinto deve avere un’attenzione continua, ma sappiamo che gli organi inquirenti sono al lavoro. Il nostro giornale è in prima linea da anni cercando di documentare ogni illegalità in questo territorio siciliano bellissimo e martoriato. Immagine di copertina di San Cataldo di Vincenzo Saputo.

Antonio Catalfio