Cinisi: Via Nazionale sta lentamente cambiando volto.

Lo scorso Inverno, tra una buca e l’altra qualcuno ha aperto o tentato di farlo la strada verso il miglioramento della sicurezza stradale. Bisogna sottolineare che nel territorio di Cinisi le zone si differenziano parecchio e non è facile intervenire per mettere ordine, pulizia e ripristinare le condizioni di circolazione previste dal Codice. Specialmente per Via Nazionale, sicuramente a oggi quella che vede il maggior volume di traffico e sopratutto quella che permette teoricamente la maggiore velocità possibile; in attesa che passi l’Estate e potremo assistere magari a qualche caduta in tentazione dovuta alla mancanza di traffico tale da essere costretti a andar piano in particolare lungo l’asse che porta a Magaggiari, appena inaugurato. ( Via Butera docet ). Il Comune si è adoperato per la posa di una lunga serie di cartelli stradali ( segnali d’indicazione, di pericolo, toponomastica, ecc ) lungo la suddetta strada, corredati da rallentatori ottici e rilevatori semplici di velocità. Funzioneranno? Varrebbe la pena sottolineare che la velocità non è l’unica causa di problemi ma se ne rilevano almeno un altro paio che non possono avere soluzione senza interventi drastici.

Tuttavia i dissuasori installati hanno il pregio di rendere più visibili i punti pericolosi specialmente durante le ore di buio. Durante il giorno invece appaiono eccessivi se si possono così definire. Peraltro spesso si ostacolano con i cartelli pubblicitari che in determinate angolazioni li nascondono quasi, rendendoli ovviamente inutili, se non distraggono prima il conducente più interessato a quello che sta scritto sul cartello pubblicitario, regolare o meno. La sicurezza stradale passa anche e sopratutto per la facilità con cui i conducenti riescono a comprendere il pericolo indi evitarlo. Certo dipende anche dalla velocità di marcia ma la selva di cartelli nuovi di zecca, che tanti automobilisti di una certa età andranno regolarmente a ignorare anche se non lo speriamo, anche a bassa velocità lascia la sensazione molto spiacevole di essersene perso qualcuno perché sono troppo fitti anche per persone smaliziate al volante e tenderanno come sempre a preferire il loro giudizio magari sbagliando.  Servono i dissuasori ma serve anche e semplicemente l’educazione stradale o finiremo presto per bollare come inutili delle opere costose.