17 Aprile 2024
Spettacoli e CulturaTerrasini

Terrasini: Conclusa la sesta edizione di “Intorno al Presepe, Idee, Emozioni e Sensazioni””

Cala il sipario su “INTORNO AL PRESEPE… IDEE, EMOZIONI, SENSAZIONI”. MOSTRA DI PRESEPI – VI Edizione. Non è ormai una notizia il successo della manifestazione, che ha visto coinvolti cittadini, associazioni, enti religiosi, tutti nello sforzo comune di far emergere l’autentica tradizione del presepe. In una lunga e articolata nota, il direttore artistico dell’associazione Così per passione, Ino Cardinale, traccia il bilancio della sesta edizione, porgendo i ringraziamenti alle tantissime persone coinvolte.

“207 i presepi esposti (un autentico record!). Presepi realizzati con i più svariati materiali, in forme, stili e dimensioni, ambientazioni e ricostruzioni sceniche assolutamente originali, dalle diverse… età e provenienza, dalla efficace iconografia artistica e/o artigianale, dal sicuro richiamo a tradizioni e credenze religiose, per tutti, pensiamo, di reale godimento estetico!

presepecuffa2Come nelle 5 edizioni precedenti, anche quest’anno qualche riflessione conclusiva per esprimere la nostra gratitudine a quanti, a qualsiasi titolo e ciascuno per la propria parte (che si tratti di ospitalità, di collaborazione o sostegno offerti, di partecipazione, di interesse dimostrato, di semplice presenza o visita, ecc.) si son sentiti coinvolti dall’evento.
Un modesto segno di riguardo, di amicizia e simpatia, di volontà di consolidamento del rapporto, nel momento in cui rinnoviamo loro l’invito ad uguale impegno per la prossima edizione.

Comune e fortemente sentito si è rivelato – specie nei giorni susseguenti l’inaugurazione, caratterizzati da intensa attività e coinvolgimento e da proficuo dialogo e interessante scambio di idee con tutti coloro con i quali ci siamo incontrati – il desiderio del recupero, della salvaguardia e riappropriazione di una tra le più sentite “tradizioni” popolari, vero simbolo della Festa del Natale, la necessità di una rivalorizzazione della identità civica del nostro territorio, nel rispetto reciproco di sensibilità, culture ed esperienze differenti, comprese in un’ottica di integrazione e inclusione (non di esclusione).

Andando per ordine (strettamente temporale, che segue via via i momenti logistico-organizzativi della Mostra), e facendo ogni sforzo necessario per non dimenticare alcuno ed alcunché (in caso contrario, ci scusiamo con gli eventuali interessati, pronti a… rimediare), ringraziamo: l’Arciprete Don Renzo Cannella e la Signora Anna Maria Di Stefano che, come lo scorso anno, ci hanno generosamente ospitato, rispettivamente, in locali della Parrocchia-Chiesa Madre e in locali di personale proprietà. Il nostro grazie rivolto alla Signora Di Stefano va esteso (perché d’intesa con lei) a Maurizio Castellano;

presepeatelieri 104 “appassionati del Presepe” – collezionisti o semplicemente raccoglitori (privati, comunità o strutture ecclesiali) e diligenti allestitori, o, meglio, “creatori” di vere e proprie “opere individuali”, allestite presso i locali della mostra o altrove e dopo presentate in esposizione – che con la loro disinteressata, generosa partecipazione hanno saputo scaldare il cuore e trasmettere gioia ed emozione a tutti.
Ci piace citarli uno per uno: Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo – Monreale; Seminario arcivescovile – Monreale; Centro di ascolto “Padre Nostro” – Palermo; Pro Loco – Terrasini; Enzo Bellante, Parroco Santa Teresa – Monreale; Renzo Cannella, Arciprete Chiesa Madre – Terrasini; Nicola Gaglio, Arciprete Cattedrale – Monreale; Ludovico Puma, Parrocchie San Giuseppe e Scopello – Castellammare del Golfo; Giuseppe Ruggirello, Seminario arcivescovile – Monreale; Giuseppe Salamone, Santuario SS. Crocifisso alla Collegiata – Monreale; Salvatore Salvia, Arciprete Chiesa Madre – Partinico; Giovanni Vitale, Archivio storico diocesano – Monreale; Gaetano Aglieri; Massimo Barbaro, Borgetto; Rosaria Biondo; Alberto Cardinale; Caterina Cardinale; Letizia Caruso, Marineo; Umberto Cascino; Maurizio Castellano; Carlo Ciaramitaro; Lorenzo Cicala; Donatella Conigliaro; Salvatore Cuffaro, Palermo; Donatella D’Amico, Palermo; Roberto D’Oca; Ninetta Di Maria; Franca Maria Di Salvo; Anna Maria Di Stefano; Pippo Evola, Cinisi; Marinella Ferrara, Marineo; Sofia Gargano – Atelier ArteViva di Sofia Gargano, Palermo; Loredana Giambanco, Cinisi; Mariella Giannola; Matteo e Rosuccio Giliberti; Giuseppina Giordano; Giacomo Greco; Giuseppe Grippi; Crocetta Gucciardi, Salemi; Procopio (Piero) Iacopelli, Cinisi; Mariella Lo Grasso; Franca Lo Nardo; Antonietta Maniaci, Castellammare del Golfo; Ninetta Maniaci; Eleonora Romeo e Stefano Maniaci, Palermo; Rosa Maria e Francesca Palazzolo; Vito Pepe; Giovanni Principato, Porticello, Santa Flavia; Giovanna Puglisi; Valentina Puglisi; Francesco e Sofia Rigoglioso, Marineo; Enza Riolo, Alcamo; Benedetto Salamone; Giuseppe Salamone, Monreale; Nuccia Serra; Andrea e Giulio Stallone, con il papà Vito, Cinisi; Mercurio Taormina; Rosi Taormina, Palermo; Totò Taormina, Palermo; Maurizio Tocco; Enza Vallotta, Palermo; Nunzia Vallotta, Palermo; Nina Vitale; Piera Vitale; Franco e Maria Grazia Vitali, Marineo.

presepecuffaUn particolare e sentito pensiero di gratitudine va al Prof. Alberto Cipolla, alla Prof.ssa Alessia Licata e agli alunni della Scuola Media dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” – Terrasini: Matilde di Vita, Giulia Pugliese, Sara Spanò, Giorgia Guaragni, Sofia Taormina, Aurora Palazzolo, Mattia Sapienza, Domenico Pepe, Davide Giordano, Diego Pagliaro, Dawid Walega, Andrea Messina, Isidoro Valenti, Andrea Guastella, Farjana Begum, Samuele Spanò, Giuseppe Trupiano, Daniele Rocca (3D) e Milena Vitale, Aurora Napoli, Julia Cracchiolo (3E)
Nello stesso pensiero, a questi che hanno realizzato ammirati presepi, si aggiungano gli alunni che hanno scritto le “letterine di Natale”: Aurora Napoli, Milena Vitale, Adele Messina, Kerry De Lisi, Vincenzo Trentacoste della 3E con la prof.ssa Lavinia Spalanca e della 1H con la prof.ssa Nicolette Badalamenti;

■ S. E. Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale e il Sindaco, Giosuè Maniaci, che hanno creduto in questa Mostra, alla quale – con la loro presenza e con l’intervento al momento inaugurale – hanno dato ufficialmente il via.

All’Arcivescovo per avere ancora una volta (l’appuntamento con lui si ripete già da 3 anni) mostrato fiducia, magnanimità e benevolenza verso il nostro Organismo con il quale – a detta dello stesso – si trova… a proprio agio (sentimenti sinceramente ricambiati). E non possiamo del resto sottacere che ben 25, tra i presepi esposti, sono stati proprio suoi!

presepe2Al Signor Sindaco il ringraziamento va ripetuto per l’attenzione rivolta all’iniziativa, che ha voluto patrocinare con l’inserimento della stessa nella programmazione comunale per le festività natalizie, ben propagandandola ad ampio raggio, e facendo sì che si arredasse con festoni luminosi (stella e fili) l’ingresso di una delle due sezioni della Mostra (quella che ha fatto da “base”), essenziali per l’immediata ed esatta individuazione del luogo e funzionali a restituire un’atmosfera consona all’evento. E va reiterato per la stesura della introduzione all’opuscolo-catalogo con le belle e lusinghiere espressioni di plauso e di incoraggiamento rivolte alla associazione e per avere partecipato, oltre che (come detto) alla inaugurazione, all’incontro, svoltosi all’Oratorio “San Giovanni Bosco”, che ha visto protagonista Don Enzo Bellante; momento significativo e ufficialmente conclusivo della Mostra;

■ la Presidente del Consiglio comunale, Virginia Ferrigno, anche lei presente con il Capo dell’Amministrazione comunale, al momento inaugurale e a quello di chiusura, appena citato;

■ i visitatori tutti, terrasinesi e dei centri vicini, specie da Cinisi, e non solo, che in gran numero ci hanno gratificato della loro presenza e con le loro annotazioni e i loro commenti rassegnati nell’apposito “registro-firme”.
Tra gli “ospiti: il vescovo di Ventimiglia- Sanremo Mons. Antonio Suetta; i sacerdoti che svolgono servizio pastorale in paesi della diocesi di Monreale che hanno esposto i loro presepi, cui si sono aggiunti Don Vito Bongiorno (Partinico), Don Enzo Bellante insieme a Mons. Sebastiano Gaglio, Don Mario Campisi, (Monreale) e Don Marcello Franco (Cefalù); gli alunni del Seminario arcivescovile di Monreale, con a capo il Rettore Don Giuseppe Ruggirello; il Presidente del Gal-Golfo di Castellammare, Pietro Puccio; gruppi di parrocchie ed associazioni di paesi del palermitano venuti a bella posta con appositi pullman (Marineo ed Altavilla Milicia); e in ultimo (ma non ultimi) tre dei quattro Assessori comunali, Angelo Cinà, Maria Grazia Bommarito e Mauro Palazzolo e la Consigliere comunale Arianna Fiorenza. (Il primo, che è anche Vice Sindaco, è stato tra noi più volte, sempre pronto a dare favorevole riscontro alle sollecitazioni affinché si garantisse il più possibile il servizio di pulizia e raccolta rifiuti della via. La Consigliere è l’unica componente dell’assise consiliare che si è vista tra noi).

presepe3A proposito di visitatori, un grazie particolare (che in questo caso sta anche per ‘esclusivo’. E fra qualche rigo se ne coglie il motivo) a Don Renzo Cannella che – oltre a venire alla mostra più volte, spesso accompagnando visitatori, ha seguito con affettuosa considerazione l’iniziativa – ha frequentemente esortato i fedeli a recarsi alla mostra (il solo tra i parroci locali a farlo, nonostante che fossero stati tutti cortesemente invitati per iscritto [in volantini, per e-mail e per messaggi] a venire alla Mostra, addirittura a presenziare alla inaugurazione, e ad informare in merito le rispettive comunità. Comprendiamo che a causa dei loro molteplici impegni pastorali, e non solo, non ne hanno avuto la possibilità. Noi abbiamo rispetto per tali loro impegni, e li rispetteremo, non intralciandoli minimamente con nostri inviti: tanta e tale è la nostra delicatezza);

■ la stampa che ha dato spazio alla Mostra: Terrasini oggi (Evelin Costa e Giuseppe Ruffino), Il Vespro (Antonio Catalfio), TeleOccidente (Loredana Badalamenti), Tv7 e PrimaRadio (Federico Orando e Giacomo Maniaci ed Elena Turrini), Tg3 (Roberto Gueli), PalermoToday, Balarm, Giornale di Sicilia, Talenews (Antonino Grippi) e, soprattutto, Avvenire e Famiglia Cristiana.
Gli ultimi due periodici nazionali hanno, nel tempo, pubblicato (che bella sorpresa!) quasi tutti i presepi, ritenendoli degni di essere conosciuti ed ammirati, qualificando la Mostra come «una delle più interessanti e numericamente ricche d’Italia, di rara, semplice bellezza…»;

■ Don Enzo Bellante che, accogliendo di buon grado il nostro invito, a chiusura della Mostra, ci ha intrattenuti sulla tematica rappresentativa del presepe e dei suoi personaggi e ha reso tutti i presenti partecipi di una stimolante presentazione della Natività nei mosaici del Duomo di Monreale.

Ci conforta la consapevolezza di avere anche quest’anno realizzato una delle iniziative culturali più in vista. Non è un punto di arrivo, né quello di partenza: si tratta di un discorso più ampio che comprende tutte quelle iniziative che portiamo avanti dal 2005 a questa parte, contribuendo anche noi (modestamente) a rendere la nostra Terrasini uno dei centri più noti e seguiti a questo livello.
La nostra attività non è altro che una semplice testimonianza di partecipazione, con intento di trasformare e far crescere le nostre comunità dove… siamo immersi come “lievito nella pasta”. Continuo nostro stimolo (e perché no, anche motivo di orgoglio!) da un lato la gratuità dell’impegno dei soci e del sodalizio, che fa sì che tutte le manifestazioni culturali programmate in paese in questi oltre 10 anni siano state realizzate e gestite senza nulla chiedere all’ente locale per eccellenza, al Comune – se non in taluni casi l’utilizzo temporaneo di locali, strutture e/o impianti di amplificazione e in un solo caso (era la primavera del 2012) un contributo di 600,00 euro per ospitalità di alcuni relatori (dopo due recite… a gratis, chissà che non fosse meritato) e (in tempi più recenti) eventuali prestazione di terzi –, fidando nella dedizione e collaborazione, all’insegna del più puro volontariato e del disinteresse, di soci e, a vario titolo, di amici, simpatizzati, frequentatori e sponsor privati, riuscendo a mantenere alto sempre il profilo di ogni manifestazione; da un altro, fermandoci ad osservare, nello scorrere del tempo, con compiacimento ed ammirazione, il nascere e il moltiplicasi di iniziative e manifestazioni, l’intimo convincimento di essere stati per certi versi antesignani e di esempio trainante (non scarse sono le testimonianze a comprova di ciò).
presepe4La soddisfazione di tutti i componenti della associazione – in primis Franca e Vito Pepe, Mariella e Roberto D’Oca e Mariella Lo Grasso, uno staff affiatato, in sintonia, e capace di impegnarsi giorno per giorno sul… fronte, con la collaborazione di Maurizio Tocco e Mercurio Taormina e con l’ausilio di Lia e Pino La Fata, di Agata Truden, Agostino Giordano, Giuseppina Giordano, Piera e Nino Palazzolo, Nina Vitale, Adalberto Magnelli, al fine di porre un’ipoteca sul successo – è proprio quella di essere riusciti appieno nei nostri intenti.
Andiamo avanti, allora, anche in questo 2018 appena iniziato, così… per passione! Come sempre, con la dimensione del “cuore” (con fantasia), delle “forze” (per mezzo della concretezza dell’azione), della “mente” (con la coscienza che la cultura e la cura dei valori comunitari possano rinnovare dal profondo). Una passione che è più forte di tutto!” Appuntamento per appassionati e turisti per dicembre con l’ottava edizione nella città del Golfo, ormai città dei presepi natalizi.

Antonio Catalfio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.