14 Luglio 2024
CariniPalermoSpettacoli e CulturaSport

Targa del Golfo a Carini con 70 auto storiche

12278300_111050005928627_1699746247_nPrenderà il via domenica 22 novembre, alle ore 10, dalla piazza Duomo di Carini, l’ultima manifestazione del campionato sociale del Vcc Panormus, valida per il Challenge del Gattopardo e Campionato sociale . L’evento denominato “Targa del Golfo” è un evento che organizzava a suo tempo Umberto Caravello, un vero esperto di gare di regolarità per auto storiche. Dopo la sua morte, il Veteran Car Club Panormus nella persona del suo Presidente Antonino Auccello, per ricordarlo, organizza una rievocazione della gara , con raduno dei partecipanti presso la piazza principale di Carini, davanti il duomo.
12271480_111050535928574_2108964319_oGià notevole adesione, con circa settanta vetture di notevole pregio nell’elenco dei partecipanti. La più antica è una Fiat 508 CS del 1935, e non sono da meno Fiat Topolino, 1100/103 in vari versioni, Lancia dalla Aurelia, Ardea, Aurelia alle più recenti Fulvia, e non ultime le Alfa Romeo, con Giulia Giulietta gt e Maserati. Le straniere sono rappresentate da Chevrolet, Citroen, Mercedes, Mg, Morris, Jaguar, Porsche e Renault. A proposito la Renault 4CV ha partecipato a 25 giri di Sicilia vincendolo nel 1993 con i fratelli Russo. Attese circa una dozzina di vetture spider. I grandi esperti dei cronometri veteran club locprenderanno quindi il via alle ore 10, in direzione Balestrate, dove si svolgerà la prima prova di precisione sui pressostati. “La natura delle gare di regolarità -dichiara Giuseppe Scuderi – consiste nell’attraversare una serie di pressostati in un tempo imposto e le differenze al tempo imposto vengono misurate al centesimo di secondo, e rappresentano le penalità. Il serpentone proseguirà, seguendo un radar, verso la Plaia di Castellammare del Golfo. Qui una prova da fare in apnea con una serie di 15 rilevamenti. Si inverte la marcia verso Alcamo con un controllo a timbro, e di ritorno si ripetono le prove di Balestrate, per un totale di 27 prove. La manifestazione si conclude a Borgetto, dove dopo un pranzo ristoratore, segue la premiazione. Le classifiche dividono i concorrenti in due categorie, “classic” con cronometri analogici e “driver” con strumenti a scansione sonora. Chiaramente la vetustà dei mezzi avrà il suo peso nella realizzazione delle classifiche classic. Più anziana è la macchina minore è il moltiplicatore per le penalità”. La piazza Duomo di Carini sarà quindi teatro di bellissime e ancora rombanti autovetture per un evento che attira turisti e appassionati da tutta la Sicilia.

Antonio Catalfio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.