Terrasini: Eva Deak candidata sindaco M5S

Dopo la candidatura del sindaco uscente, un nuovo candidato si presenterà ufficialmente alle elezioni amministrative di Terrasini. Il Movimento Cinque Stelle ha infatti scelto all’unanimità Eva Deak, 40 anni, originaria di Brasov, terra rumena – transilvana che ha radici antiche nella mitteleuropa tedesca ed ungherese. Una storia che viene da lontano e che incrocia Terrasini per amore di una cittadina che undici anni fa vide trasferirsi la candidata con la famiglia. E quella scelta fatta per la bellezza e la solarità della cittadina marinara, oggi ha portato all’impegno politico nel meetup del Movimento Cinque Stelle. “Nella riunione avvenuta venerdì 29 gennaio – recita la nota dei pentastellati – presenti tutti i cittadini attivisti aventi diritto al voto, si è deciso attraverso una votazione unanime la presentazione di una lista alle prossime elezioni comunali, e sempre con votazione unanime la nomina della cittadina Eva Deak quale nostra candidata a sindaco. Il meetup di Terrasini, nato nel 2012, è stata l’unica e reale forza politica d’opposizione presente nel territorio, nonostante non abbia alcuna rappresentanza all’interno delle istituzioni cittadine. Formato da semplici cittadini e nessun ‘politico di professione’, ha lottato e lotta da anni per il Bene Comune, per la tutela dell’ambiente e per i diritti dei cittadini: battaglie concrete, portate avanti anche a suon di segnalazioni e denunce e tra queste – continua il documento – ricordiamo l’abbattimento del ‘mostro’ di Piazza Titì Consiglio, il blocco della stazione di trasferenza dei rifiuti sul nostro territorio, la questione canile mai aperto dal 2009, l’antenna delle telecomunicazioni,  forse abusiva ma sicuramente dannosa per la nostra salute, alzata in via Partinico; tante segnalazioni di perdite nella rete idrica comunale, in varie contrade; la barca affondata al porto e l’incredibile storia che dopo la rimozione eseguita dall’Amministrazione sia stato rinvenuto il relitto abbandonato in una discarica abusiva; i tanti interventi fatti per il bene del paese, come la pulizia della Grotta Perciata e varie altre zone del nostro territorio; le segnalazioni delle discariche di amianto e la richiesta di mappatura del comprensorio; l’inquinamento del torrente Nocella; il controllo sull’operato dell’Amministrazione attraverso vari accessi agli atti e l’intervento dei nostri portavoce M5S deputati regionali e nazionali. Gli attivisti del Mettup locale  del Movimento Cinque Stelle – conclude – forti di un’esperienza concreta e costante maturata negli anni e votati solo al bene del paese e dei suoi cittadini, promotori di un modo sano di fare politica si propongono come Amministrazione a Cinque Stelle in grado di risolvere i problemi della nostra amata Terrasini e di portarla verso nuovi splendori”.

Antonio Catalfio