Enrico Deaglio a Partinico

Seconda edizione di “Tre giorni in giallo” al caffè teologico – letterario di Via Francesco Crispi a Partinico. Inizia il ciclo dei tre incontri, il 23 luglio, alle 17,30, Enrico Deaglio, giornalista, già direttore di diversi quotidiani e settimanali, conduttore televisivo della Rai di fortunate trasmissioni d’inchiesta. Verrà presentato il libro “Storia vera e terribile tra Sicilia e America”, Sellerio editore. E’ la storia del linciaggio di cinque emigrati siciliani di Cefalù avvenuto in Louisiana nel 1899. Enrico Deaglio si laurea a Torino in Medicina e Chirurgia nel giugno 1971 e inizia a lavorare come medico presso l’ospedale Mauriziano Umberto I. A metà degli anni settanta ha iniziato l’attività giornalistica a Roma, presso il quotidiano “Lotta Continua”, di cui è stato direttore dal 1977 al 1982. Successivamente ha lavorato in numerose testate (tra cui “La Stampa”, “Il manifesto”, “Epoca”, “Panorama”, “l’Unità”) ed è stato direttore del quotidiano “Reporter” tra l’85 e l’86, ed in seguito collaboratore del quotidiano “La Stampa” di Torino.
Alla fine degli anni ottanta inizia a lavorare come giornalista televisivo per Mixer: segue in particolare le vicende della mafia in Sicilia e viene inviato per programmi di inchiesta in vari Paesi. Negli anni novanta conduce vari programmi d’inchiesta giornalistica di attualità su Raitre, tra cui: Milano, Italia (gennaio-giugno ’94), Ragazzi del ’99 (1999), Così va il mondo, Vento del Nord e L’Elmo di Scipio.
Dal 1997 al 2008 ha diretto il settimanale “Diario”.
È fratello di Mario Deaglio, ex direttore de “Il Sole 24 Ore”.Attualmente vive a Torino.

Enrico Deaglio a Partinico
Il ciclo di incontri proseguirà il 7 agosto con Massimo Lugli, giornalista di cronaca nera del quotidiano “La Repubblica”, e l’8 agosto, sempre alle 17,30, chiuderà la fortunata manifestazione il direttore dell’ordine dei giornalisti di Sicilia, Riccardo Arena. Moderatore dei tre incontri Enrico M. Calagna.