Partinico: l’1 dicembre una Speranza per un reparto maternità in Eritrea

Sabato 1 dicembre, alle 20.30, il suggestivo antico baglio Rakali di Partinico, sarà teatro di una serata di beneficienza, organizzata dall’Associazione Speranza Onlus; il progetto di quest’anno è l’istituzione di un centro di maternità nel poliambulatorio di Akrur, in Eritrea. La serata si articolerà in diversi momenti: alle 20:30 la cena di finanziamento e alle 22:30 intrattenimento musicale con la partecipazione del Coro Pontis Mariae , Direttore Maestro Tony Caronna, pianoforte Roberta Oliveri, , soprano Francesca Ferreri, tenore Fabrizio Corona. Coreografie di Danzarkè, Federica Amoroso e Francesco Lo Coco e Grazia Buffa. L’Associazione Speranza Onlus di Partinico opera dal 1997 nei paesi in via di sviluppo, soprattutto in Eritrea ed Etiopia, mediante progetti di cooperazione internazionale che abbracciano diversi ambiti: assistenza socio – sanitaria, sicurezza alimentare, formazione professionale, aiuti umanitari, tutela dei diritti umani. Molteplici le aree di intervento: img-20181120-wa00271Salute e Nutrizione, mediante il progetto di integrazione alimentare e il sostegno economico alle attività medico – assistenziali, svolte dalle suore figlie di Sant’Anna, nel poliambulatorio di Akrur (fatto costruire interamente con i fondi dell’associazione nel 1997): Istruzione ed Educazione, che fornisce sostegno economicoalle famiglie indigenti. attraverso le adozioni a distanza, ai bambini dell’orfanotrofio di Asmara, della scuola di Keren, mediante le donazioni; Povertà: l’aiuto economico dell’assoziazione Speranza, permette di gestire le emergenze nei villaggi di Akrur, Adi Finie, Adi Konsi, Mai Ela ed Hebo in Eritrea; Godaif e Aselle in Etiopia; Sviluppo: attraverso il progetto di inserimento delle donne eritree nel mondo del lavoro “A tu oper tu donna”, volto a valorizzare l’identità culturale con la commercializzazione dei prodotti dell’artigianato locale. In ventuno anni di ininterrotta attività l’associazione si è identificata in Giovanni Marabeti, socio fondatore e Presidente in carica fino a Marzo dell’anno scorso. La prematura scomparsa dell’anima della associazione avvenne proprio sul campo, durante una missione nella capitale etiope Addis Abeba. Due mesi dopo è stata chiamata a presiederla la figlia Katia Marabeti, che porta avanti da allora con encomiabile impegno il testimone dell’impegno paterno e non c’è miglior gesto per mantenere viva la memoria di chi ci ha preceduti, che

Katia Marabeti
Katia Marabeti

dare continuità e valore al progetto di una vita. “Negli anni – dichiara Katia Marabeti – sono state realizzate diverse opere in Eritrea ed Etiopia: la costruzione di un poliambulatorio, la costruzione di un pozzo, la distribuzione di viveri, medicinali, apparecchiature mediche, la fornitura si apparecchiature oculistiche alla clinica di Gondar, materiale scolastico, la donazione di un’ambulanza. Il primo dicembre la serata di beneficienza ha l’obiettivo di raccogliere fondi per la realizzazione del reparto di maternità con l’ampliamento della clinica già esistente ad Akrur, che si è occupata finora di medicazioni e abulatorioakrurvaccinazioni. La nostra associazione ha sempre avuto un occhio attento anche alla realtà locale è infatti un punto di riferimento per le famiglie indigenti alle quali fornisce sostegno economico e aiuti di ogni genere.” Appuntamento quindi per sabato 1 dicembre al Baglio Rakali, contrada Billiemi, strada provinciale per San Giuseppe Jato. La quota di partecipazione è di 25 euro per gli adulti, 10 per i bambini. Info e Prenotazioni: 320 7259073 – 320 8494368.  Email: speranzaonlus@virgilio.it – katia.marabeti@libero.it. Per le vostre donazioni: C/C Posta 18520908. Iban IT37C0200843490000300092087.

Antonio Catalfio