21 Giugno 2024
CariniConsiglio Carini

Per fare chiarezza sul ruolo della minoranza in Consiglio Comunale a Carini.

Riceviamo e pubblichiamo da parte del gruppo di minoranza nel Consiglio Comunale di Carini.

 

Breve chiarimento al Sindaco sull’attività svolta dall’opposizione.

In risposta al comunicato del sindaco Giovi Monteleone, che definisce il lavoro e le espressioni dell’opposizione come “volgari, pesanti e fuorvianti”.

Si precisa allo stesso, che tra i ruoli fondamentali della minoranza vi è quello di verificare pedestremente che le azioni degli amministratori di maggioranza siano improntate alla massima correttezza sia attraverso la verifica degli atti, sia con un controllo diretto sul territorio, senza mai dimenticare che i giudici a cui fa riferimento un amministratore locale sono esclusivamente i suoi cittadini, il corpo elettorale.

L’opposizione chiede chiarezza sui fatti che riguardano la vita politica della nostra città: cambi di presidenza ripescati nella minoranza ma forse sempre militanti nella maggioranza, cambi di assessori presi improvvisamente da impegni professionali e, non per ultimo, provvedimenti a carico di dipendenti definiti dallo stesso primo cittadino servizievoli, ligi al dovere e indispensabili alla vita amministrativa del nostro comune.

Proprio il sindaco, infatti, nel denunciare la carenza del personale, sottolineava l’eccellente lavoro del ragioniere Pavone, e allora non è forse doveroso comprendere cosa sia successo?

Perché il giudizio sul Ragioniere Pavone sia cambiato e perché sia sottoposto a nota disciplinare?

La trasparenza dei fatti e la richiesta degli stessi è per usare un’espressione del sindaco”: IL SALE DEL DIALOGO DEMOCRATICO”.

Si fa oltremodo presente che il Sindaco in nessun modo può pensare di demandare ad altri la responsabilità dei provvedimenti presi in seno alla sua amministrazione poiché, egli stesso, l’organo responsabile dell’amministrazione del Comune e sovrintende al funzionamento dei servizi e degli uffici e all’esecuzione degli atti.

Il tono maschilista e irriguardoso rilevato dal sindaco è l’esatta interpretazione di “come si opera, si giudica”.

Nelle parole usate non esiste nessun termine aderente all’interpretazione data dal sindaco. L’opposizione non fa che commentare i fatti e le mancanze dell’amministrazione di Giovì Monteleone.

Quindi si auspica nei prossimi mesi una convocazione più stretta di tutte le commissioni e un consiglio comunale con cadenza mensile per far sì che la macchina istituzionale del nostro comune lavori sinergicamente nella trasparenza assoluta di atti e decisioni.

I CONSIGLIERI DI MINORANZA (ad eccezione della Consigliera Maria Laura Alamia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.